Concessione contributo alle nuove PMI innovative

Destinatari
Imprese
INFORMAZIONI PER PRESENTARE LA DOMANDA

Requisiti
I requisiti sono definiti nel Bando
Termini per la presentazione dell'istanza
I termini per la presentazione dell'istanza sono stabiliti dal Bando.
Documentazione da presentare con la domanda
La documentazione da presentare con la domanda è indicata nel Bando.
Atti, documenti e modulistica da allegare all'istanza
http://www.regione.umbria.it/attivita-produttive-e-imprese/start-up-e-pmi-innovative

Normativa di riferimento
POR FESR 2007 - 2013 Asse I - Attività a3 POR FESR 2014-2020 Asse I - attività 1.3.1
Struttura competente ad emettere il provvedimento
SERVIZIO: Innovazione, ricerca e sviluppo, trasferimento tecnologico e delle competenze del sistema produttivo,
Palazzo Broletto - Via M.Angeloni, 61 PG
Orario di apertura al pubblico
dalle ore 9,00 alle ore 13,00 dei giorni dal lunedì al venerdì. Dalle ore 15,00 alle ore 17,00 dei giorni di martedì e mercoledì
Casella PEC per la presentazione dell'istanza
direzionesviluppo.umbria@postacert.umbria.it
Servizio ON LINE disponibile al seguente indirizzo
http://bandi.regione.umbria.it
Oneri finanziari diretti
Sulla domanda deve essere apposta la marca di bollo da € 16,00
Informazioni sull'iter del procedimento

Modalità di attivazione del procedimento
a istanza di parte
Breve descrizione iter
Processo valutativo a sportello art.5 d.l.123/98 - FASI: esame formale della richiesta di agevolazione - convocazione dell'impresa beneficiari c/o gli uffici del servizio per istruttoria valutativa. Dalla data di convocazione fino alla data fissata per tale appuntamento i termini risultano sospesi, inoltre la mancata presentazione determina ulteriore sospensione dei termini. richiesta eventuali integrazioni (Sospensione termini) completamento istruttoria con verbale determina concessione del contributo
Conclusione del procedimento
Modalità di conclusione del procedimento
provvedimento espresso
Termine entro il quale il Responsabile del procedimento emette il provvedimento finale (in giorni)
60
Data dalla quale decorre il conteggio del termine
dalla data di acquisizione dell’istanza al protocollo regionale” (art. 22, lr 8/2011).
Deliberazione della Giunta regionale che ha autorizzato il termine superiore a 30 giorni
D.G.R. 817 del 22/07/2018
INFORMAZIONI SUL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E LE ALTRE STRUTTURE COMPETENTI

Dirigente responsabile del procedimento
EDOARDO POMPO Tel.: 0755045082 Fax.: 0755045695 Email: epompo@regione.umbria.it
Struttura responsabile dell'istruttoria
SERVIZIO: Innovazione, ricerca e sviluppo, trasferimento tecnologico e delle competenze del sistema produttivo,
Palazzo Broletto - Via M.Angeloni, 61 PG
Orario di apertura al pubblico
dalle ore 9,00 alle ore 13,00 dei giorni dal lunedì al venerdì. Dalle ore 15,00 alle ore 17,00 dei giorni di martedì e mercoledì
Responsabile dell'istruttoria
EDOARDO POMPO Tel.: 0755045082 Fax.: 0755045695 Email: epompo@regione.umbria.it
Per informazioni ed accesso agli atti
Per informazioni, anche sui procedimenti in corso, rivolgersi al Responsabile dell'Unità organizzativa che cura l'istruttoria o, se non individuato, al Responsabile del Procedimento, previo appuntamento. Giorgia Padiglioni 075/5055717 Giorgio Bistarelli 075/5045774
STRUMENTI DI TUTELA

Modalità per richiedere l'indennizzo da ritardo in caso di mancato rispetto del termine
Nel caso di ritardo rispetto al termine pubblicato è possibile presentare, entro 60 giorni dalla scadenza del termine, istanza scritta di indennizzo, ai sensi dell'art. 23, comma 2, della lr 8/2011, al Direttore Regionale alla Risorsa Umbria. Federalismo, risorse finanziarie e strumentali. Via Mario Angeloni, 61 - 06124 Perugia
Modalità di esercizio del potere sostitutivo in caso di inerzia del responsabile del procedimento
La Giunta regionale individua il Dirigente al quale attribuire il potere sostitutivo. L'istanza scritta deve essere presentata al Presidente della Giunta Regionale, Corso Vannucci, 96 - 06121 Perugia – PEC: regione.giunta@postacert.umbria.it
Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale nei confronti del provvedimento finale
Avverso il provvedimento è ammissibile, eventuale contraddittorio ai sensi dell'art.10 bis della legge 241/90 e s.m.i., e alternativamente, il ricorso giurisdizionale al TAR, nel termine perentorio di 60 giorni dalla data di notificazione o di comunicazione in via amministrativa dell'atto o da quando l'interessato ne abbia avuto piena conoscenza: - il ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, limitatamente ai motivi di legittimità, nel termine perentorio di 120 giorni dalla data di notificazione o di comunicazione in via amministrativa dell'atto e da quando l'interessato nel abbia avuta piena conoscenza
ULTERIORI INFORMAZIONI SUL PROCEDIMENTO

Codice del Procedimento
1748
Rilevanza
esterna
Materia
Attività produttive e imprese
Processo CO.AN.
Gestione trasferimenti
Modello del procedimento Per saperne di più
V - Valutativi